Nunzia di Condor Spa si racconta

Condor è un’azienda specializzata da oltre trent’anni nella progettazione, vendita e nel noleggio di attrezzature per l’edilizia quali casseforme, ponteggi, tribune ecc. Da piccola azienda locale si è trasformata in una delle eccellenze italiane in questo settore conquistando anche il mercato francese, spagnolo e tedesco.

Abbiamo avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con Nunzia Petrosino, direttrice della holding finanziaria e immobiliare del gruppo e detentrice della delega operativa per il controllo di gestione e la comunicazione istituzionale, ecco cosa ci ha raccontato di sé e del suo lavoro.

Ciao Nunzia, raccontaci qualcosa di te.

Ho quasi 34 anni, Vengo da Salerno, ma negli ultimi 3 anni vivo e lavoro tra Firenze e Salerno. Mamma di Silvestro, moglie di Vanni, sono una curiosa compulsiva e mi piace tutto quella che è nuovo: leggo e ascolto di tutto, appena riesco a concedermi il lusso di un paio di giorni cerco di andare in qualche posto che non conosco. Non riesco vivere senza stimoli e cambiamenti,  anche se spesso problematici e faticosi. Amo mettermi in discussione, amo molto meno fare sport a cui mi concedo in modalità random per motivi puramente estetici, cerco in definitiva di non prendermi troppo sul serio , nonostante gli impegni e le responsabilità.

Ecco, questo è quello che essenzialmente mi viene in mente dovendo dirti qualcosa di me!

Di che cosa ti occupi?

Sono un’imprenditrice di seconda generazione, assieme alla mia famiglia dirigo la Condor spa, azienda leader da 30 anni nel settore della produzione di attrezzature per l’edilizia, di cui mi occupo da circa 12 anni, subito dopo la laurea in Economia Aziendale e una breve esperienza in una importante banca d’affari.

Attualmente dirigo la holding finanziaria e immobiliare del gruppo, oltre a detenere la delega operativa per il controllo di gestione e la comunicazione istituzionale.

Proprio i rapporti istituzionali sono stati il mio pane quotidiano negli ultimi 10 anni, dal momento che ho sempre affiancato al percorso di crescita nella mia azienda, un percorso associativo che mi ha portato a ricoprire diversi incarichi di rappresentanza fino a quello attuale di Presidente di Confindustria Campania Giovani.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

I miei sforzi negli ultimi tempi si stanno concentrando soprattutto sulle innovazioni nel campo dell’edilizia. Abbiamo avviato diverse iniziative in questo campo, attualmente in fase embrionale, ma in cui crediamo molto e riteniamo siano una parte importante del nostro presente ma soprattutto il nostro futuro. I miei obiettivi si concentrano su di questo,  sul dare corpo con successo a queste iniziative.

Com’è lavorare in un settore tipicamente maschile?

Potrei rispondere bello come brutto, in realtà non lo so perché lavoro da sempre in ambienti maschili e non conosco la differenza.

Ho tante colleghe imprenditrici con cui confrontarmi ad ogni modo, questo rinfranca non poco!

Quali consigli daresti a chi vuole avviare un’attività?

Di non partire se non si ha una forte passione per quello che si vuole fare, di munirsi di tanta determinazione, di non aver pura di sbagliare.

Come ti vedi tra 5 anni?

Mamma mia, questa è una bella domanda…. Non mi vedo tra 5 anni in realtà, ma mi sento serena  per allora!

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Contact Form








×