Imprenditrici digitali per bambini

Due ragazze, Elena e Francesca, classe rispettivamente ’82 e ’83, unite da una grande passione in comune: le parole. Elena laureata in Semiotica all’Università di Bologna e Sara laureata in Comunicazione alla Statale di Milano dopo essersi incontrate hanno dato vita ad un innovativo progetto. Hanno capito come i bambini di oggi siano sempre più legati alla tecnologia, in particolare all’uso di iPad e tablet che spesso vengono utilizzati in modo inappropriato con giochi e attività non sempre adatte alla loro precoce età.

Come sviluppare la loro creatività e curiosità con questo medium ormai diffuso in ogni famiglia? L’idea è nata dalla passione per la pedagogia di Francesca, che insieme all’amica ha fondato Timbucktu Labs dopo aver vinto “Mind the Bridge”, iniziativa per creare un ponte tra le start-up italiane e quelle della Silicon Valley. Nata nel 2012, Timbuktu Labs è oggi un’affermata casa editrice di riviste per bambini visualizzatili su iPad e tablet, dopo essere state selezionare per l’Italian Innovation Days ed essere inserite in 500Startups, il più importante incubatore di impresa americano. Ed è proprio negli States, a Mountain View dove Elena e Francesca risiedono e hanno stabilito la loro attività imprenditoriale cresciuta in poco tempo e che gli ha fruttato il premio Miglior Rivista Digitale per Bambini ai Digital Magazine Award di Londra.

Ad oggi possono essere fiere del loro progetto imprenditoriale nel quale hanno deciso di investire, con determinazione e intelligenza, senza timore di venir giudicate a testimonianza della capacità di investire su se stesse e farcela. Non è stata una scalata la facile la loro, hanno dovuto farsi largo tra numerosi ostacoli come loro stesse hanno dichiarato: “Il mondo delle startup è a predominanza maschile, sia lato investitori sia lato imprenditori. Noi combattiamo questo squilibrio attraverso il valore di ciò che facciamo, e affermando un modello che chiamiamo leadership della vulnerabilità: a differenza dei maschi, impauriti se giudicati deboli, crediamo che la condivisione degli errori e l’assunzione delle proprie responsabilità faccia capire la statura di un leader”

Ad oggi vantano un libro di favole della buonanotte per bambine: per il momento distribuito in inglese si intitola proprio “Good Night Stories for Rebel Girls” in cui vengono raccontate le storie vere di 100 donne straordinarie e illustrate da altre 100 artiste provenienti da tutto il mondo. Lanciato con una campagna su Kickstarter per raccogliere fondi con le proprie idee, in meno di un mese ha raccolto circa 400 mila euro e il libro è uscito a novembre ed è acquistabile nel loro sito, ricco di contenuti ma che conserva la loro impronta genuina.

photocredit: timbuktu.me

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Privacy Policy
Contact Form








×