Francesca

COME È NATA LA TUA PASSIONE PER L’HAIRSTYLIST?
Finiti gli esami di terza media ho cominciato a frequentare la scuola per parrucchiere. Un percorso lungo tre anni durante il quale ho alternato scuola e lavoro e mi sono fatta la così detta “gavetta”.
Tengo a sottolineare che durante il mio percorso non sono mancate le brutte esperienze, ma la tenacia mi ha permesso di non abbandonare la mia strada.
Decidere di aprire un salone tutto mio all’età di 23 anni non è stata una scelta facile, soprattutto perché non ho avuto una guida capace di darmi delle indicazioni. Nel 2005 ho aperto a Molvena, e a causa di alcune vicissitudini nel 2008 mi sono trasferita a Marostica, facendo un vero e proprio salto di qualità.

 

COSA TI HA PERMESSO DI FARE IL SALTO DI QUALITÀ?
Cambiando ogni anno metodo, cercando prodotti nuovi e formazione continua, che mi desse degli input nuovi sia a livello gestionale che stilistico.
L’innovazione è la chiave secondo me.

 

QUALI SONO LE DIFFICOLTÀ CHE HAI DOVUTO AFFRONTARE NEL TUO PERCORSO?
La difficoltà più grossa si è presentata quando ho aperto la mia attività, a 23 anni (ho ricevuto la “benemerenza” per il fatto di essere l’artigiana più giovane, nel 2007; e sono dal 2012 Presidente degli Acconciatori di Marostica e Vicepresidente degli Acconciatori di Vicenza).46 _MG_3899 copia
Ero giovane per le mie clienti, non avevano fiducia nelle mie competenze. Ho dovuto lavorare sulla mia immagine e assumere un’aria più seria.
Un fattore che mi ha condotto ad avere problemi anche con le mie dipendenti, che essendo così giovane facevano fatica a riconoscere la mia autorevolezza, mancando di rispetto.
Per quanto riguarda le opportunità invece, devo dire che nonostante si faccia molta fatica ad individuarne di questi tempi, avere un’attività propria è sempre una soddisfazione.
Amo molto questo lavoro che per me è una passione, dunque il fatto di riuscire a farlo mi permette di sentirmi realizzata.

 

COSA TI ASPETTI DAL FUTURO?
Mi aspetto di crescere. Desidero avere almeno un paio di dipendenti competenti per gestire meglio il mio tempo. Oltre a riuscire a guadagnare di più visto che al momento con il fatturato siamo su una soglia non proprio accettabile. I problemi attuali sono infatti legati più che ad una flessione della clientela dovuta alla crisi, ad una mancanza di sensibilità a livello istituzionale.

 

QUALI CONSIGLI DARESTI A CHI VORREBBE PERCORRERE LA TUA STESSA STRADA?
Intanto quello di credere in ciò che si fa, cercando la passione dentro sé stesse. Bisogna lavorare molto sulla propria personalità.50 _MG_3948 copia
Fondamentale diviene inoltre la ricerca del confronto con gli altri. Se avessi avuto delle linee guida su come muovermi avrei ottimizzato meglio tempi e modi di ogni passo compiuto. A questo proposito spero vivamente che il progetto BRAVE! offra questa opportunità a chi arriverà dopo di me. Molto utile in questo senso è stato il consorzio della bellezza di Confartigianato Vicenza, che offre formazione e permette di abbattere i costi.
Il digitale poi può influire positivamente sulla vita imprenditoriale. Io per prima utilizzo i canali che offre per cercare informazioni e formarmi. I social inoltre sono uno strumento molto utile per relazionarsi con i clienti, capita spesso che arrivino nuove clienti dalla pagina Facebook, anche la clientela è cambiata.

1 commento

  1. Maria Teresa Maroso 3 anni |Rispondi

    È passato un pò di tempo da quando abbiamo premiato questa giovane imprenditrice del Mandamento di Marostica .Attraverso i suoi occhi si denotava la determinazione che porterà Francesca sempre più verso l’obbiettivo che si è prefissata

    .Brava!!!! con “BRAVE” Francesca!!!!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Privacy Policy
Contact Form








×