Come avviare un crowdfunding?

Il crowdfunding, fenomeno sempre più popolare di finanziamento collettivo, è un processo collaborativo in cui un gruppo di persone decide di donare il proprio denaro per sostenere gli sforzi di alcuni persone nel progettare e realizzare concretamente un’idea. Il crowdfunding è considerata una pratica di micro-finanziamento che mobilita risorse e persone dal basso.

Spesso utilizzato per promuovere l’innovazione e il cambiamento sociale abbattendo le tradizionali barriere di iniziali investimenti finanziari, il web è stata fin da subito una delle piattaforme ideali a questa pratica. La capacità di attirare numerose persone divise in varie parti d’Italia o del mondo attorno ad un argomento centrale di interesse comune nel web è amplificato potenzialmente a chiunque. Abbiamo già parlato dell’importanza del crowdfunding, ma come avviare una campagna efficace ad ottenere gli obiettivi prefissati?

  1. Il crowdfunding fa al caso tuo?

Sebbene questo strumento sia molto potente e in grado di portare risultati strabilianti, è necessario avere delle eccellenti basi da cui partire. La tua idea è innovativa abbastanza? In che modo contribuirebbe ad arricchire la vita degli altri? Forti di un’idea differente da quelle già esistenti – e se siete pronte a mettere in gioco tutto del vostro progetto – con un planning ben organizzato potrete premere il tasto “pubblica” e restare a vedere come verrà accolto.

2. L’importanza del titolo, della categoria e delle ricompense

Come in qualunque altro settore, il titolo ha un’importanza primaria: è il biglietto da visita del tuo progetto e per questo dovrà essere semplice ed in grado di descrivere la tua idea anche in sole tre parole. Scegli inoltre il tipo di crowdfunding che fa per te: reward-based, peer to peer, donation-based o equity crowdfunding. In generale però è importante anche prevedere una ricompensa per coloro che decideranno di appoggiarti, ma attenzione: non in denaro! Basterà un’anteprima dei prodotti del tuo business o un servizio particolare dedicato. È essenziale che anche chi ti ha appoggiato in maniera disinteressata possa beneficiare prima degli altri di quello che riuscirete a realizzare. Puoi anche prevedere delle ricompense diverse in base alla soglia di donazione effettuata.

3. Descrizione completa, immagini, video

Gli esperti del settore concordano sull’importanza dell’unione di audio e immagini, uno degli strumenti più importanti in grado di creare coinvolgimento nel proprio audience. Non servono effetti speciali, ma dovrà essere quanto più completo, esattamente come la descrizione. Dovrete spiegare ai visitatori perché dovrebbero sostenere il tuo progetto perciò cerca di rendere unici e nel tuo “stile” sia la descrizione che il video. In quanto alle immagini dovranno essere rappresentative della tua idea: logo, locandina, foto del tuo lavoro o altre immagini di repertorio che vedano anche te coinvolta. Nulla crea più empatia di vedere la persona o le persone che stanno dietro ad un progetto. Infine chiudi con una call-to-action: non aver paura di chiedere collaborazione alla tua community!

4. Durata e budget

Molto importante è definire a priori il budget di cui avrai bisogno per poter dare il via al tuo progetto. Per ottenere i fondi dovrai ricevere il 100% della somma stabilita, e dato che non potrai cambiarla in corsa, cerca di pianificarlo in un business plan quanto più completo e realistico: ricorda che potrà sempre essere superato! Inoltre stabilisci una durata che possa far conoscere a più persone possibile la tua idea di business, l’arco di tempo consigliato è da un minimo di 30 ad un massimo di 90 giorni.

5. Sito web e social network

Pensa alle relazioni pubbliche che hai instaurato fino adesso ma quelle che ancora dovrai instaurare, hai bisogno di un ponte solido che ti metta in contatto con loro. Apri una pagina Facebook dedicata al tuo progetto e pubblica, giorno dopo giorno, i tuoi avanzamenti, i tuoi pensieri e tutte le idee che ruotano attorno ad esso. Organizzale anche in un sito web se ti è possibile: esso è il vero cuore, nocciolo centrale per tutti coloro che incuriositi vorranno approfondire di più il tema se non si sentiranno convinti dalla tua descrizione. 

Sei pronta a metterti in gioco?

photocredit: Studio Eidos

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Privacy Policy
Contact Form








×