A tu per tu con Caco Design

Caco Design è una bellissima realtà italiana nata nel 2009 dalla creatività di due brillanti professioniste, Mariachiara Allegri e Giuliana Archetti.

Abbiamo avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con loro, ecco cosa ci hanno raccontato.

Buongiorno Mariachiara e Giuliana, presentatevi a Brave! 

M: Mi chiamo Mariachiara, ho 43 anni e sono laureata in Architettura con una specializzazione in Disegno Industriale. Ho lavorato per anni in famiglia coltivando, allo stesso tempo, la mia passione per il design e la creatività grazie ad una collaborazione part-time con Giuliana, amica di famiglia da lunga data con la quale dal 2009 condivido a tempo pieno una meravigliosa esperienza, Caco Design.

G: Piacere, io sono Giuliana. Ho 46 anni e, come Mariachiara, coltivo da anni la passione per l’arte e il design. Dopo un percorso di studi artistici mi sono iscritta ad un corso di Industrial Design e mi sono dedicata per hobby alla creazione di gioielli in plexiglas.

Raccontateci Caco Design: come nasce il vostro progetto? 

Caco Design nasce nel 2009; in quel periodo sia io che Giuliana eravamo in dolce attesa e, benché fossimo amiche da lungo tempo grazie alle nostre famiglie, ci siamo avvicinate molto decidendo di trasformare una passione comune in una professione. Il nome del brand “Caco Design” racchiude un riferimento alla nostra fonte di ispirazione Ca-mi e Co-cò, i nostri bellissimi figli. Da quel giorno non abbiamo mai smesso di plasmare il plexiglas e altri accessori ricercati fino ad arrivare alle 400 referenze attuali.

Oltre ad essere due imprenditrici di successo siete due mamme a tempo pieno. Come conciliate lavoro e famiglia? 

Non nascondiamo che si tratta di un lavoro difficile e a volte molto faticoso; fare le mamme a tempo pieno e dedicarsi ad un’attività di questo tipo non è semplice ma ci stiamo riuscendo. Per noi è stato di fondamentale importanza il grande amore per Coco Design e la sintonia tra di noi: fare il proprio la loro con passione aiuta a superare ogni difficoltà.

Che consigli dareste a chi ha un sogno imprenditoriale ma non sa come concretizzarlo?

Siamo in un momento storico particolarmente difficile, soprattutto per chi ha un’attività o desidera avviarla. Tuttavia, il nostro consiglio è quello di non precludersi la possibilità di sognare ma di valutare bene ogni scelta. È molto importante procedere per piccoli passi, privilegiando, almeno all’inizio, alcune realtà particolari come gli acceleratori di startup. Vi aiuterà molto anche lavorare in team con persone fidate e soprattutto giovani, in grado di portare freschezza, idee brillanti e innovative al progetto.

Ultimo consiglio: non perdetevi mai d’animo e continuate a crederci, questo è fondamentale per andare avanti in qualsiasi settore!

Caco Design tra 5 anni: come ve lo immaginate? 

È difficile dirlo data la natura del nostro lavoro. Viviamo molto alla giornata, consce del nostro valore e della nostra identità ma plasmando la nostra offerta sulla base delle richieste del mercato e degli ultimi trend.

In questo periodo, poi, ci siamo avvicinate molto al digital cercando di rafforzare la nostra presenza on-line: al giorno d’oggi un brand non può non tenere in considerazione le enormi possibilità offerte dal web nella propria strategia di marketing. Caco Design, ad esempio, ha da poco lanciato un app che, sfruttando il gaming, ha lo scopo di favorire il dialogo tra genitori e figli adolescenti.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Privacy Policy
Contact Form








×