10 startupper da tenere d’occhio

Il mondo dell’imprenditoria sta attraversando un periodo estremamente felice dal punto di vista della quote rosa: le donne con ruoli di spicco all’interno delle aziende sono costantemente in crescita e i traguardi da loro raggiunti sono sempre più ragguardevoli.

Secondo Girls in Tech Italy, spin-off del progetto fondato nel lontano 2007 da Adriana Gascoigne, la maggior parte delle startupper di successo hanno una formazione prevalentemente tecnico-scientifica e, prima di dar vita al proprio progetto hanno lavorato per un periodo in grandi aziende italiane o multinazionali.

Le idee alla base dei loro progetti abbracciano innumerevoli ambiti; agricoltura, tecnologia, moda, editoria. Ad accomunarle una forte curiosità, indipendenza e sicuramente la voglia di emergere e far conoscere la propria idea. 

Molte di loro hanno scelto, malgrado vi fosse la possibilità di avviare la propria attività all’estero, di rimanere in Italia e di portare avanti nel nostro Paese il proprio progetto e, visti i risultati, è stata la scelta migliore.

Conosciamole insieme.

Clara Lobina – Botteega

Clara Lobina, dopo aver conseguito un master in architettura Eco-sostenibile, ha fondato Botteega, un’innovativa start-up che permette di di acquistare diversi tipologie di prodotti tipici della tradizione enogastronomica del nostro Paese e di riceverli direttamente a casa. Il progetto è nato nel 2013 ed è stato lanciato da poco in Sardegna con l’obiettivo di estendere, a breve, l’offerta in tutta Italia.

Roberta Minerva – Brainable

Roberta, dopo aver conseguito una Laura in Informatica a La Sapienza ha scelto di specializzarsi sulla disabilità fondando, a distanza di qualche anno, Brainable: start-up impegnata ad aiutare le persone affette da disabilità cognitive.

Paola Marinone

Paola è la fondatrice e CEO di BuzzMyVideos. Dopo aver lavorato per Google, in Irlanda, ha deciso di fondare la propria start-up a Londra. BuzzMyVideos aiuta i brand a individuare il proprio target su Youtube e a sfruttare al massimo le opportunità di questo canale.

Michela Nosè

Classe 1976, nata a Verona e laureata in Design al Politecnico di Milano, Michela ha fondato LocLoc, una piattaforma dove gli utenti possono noleggiare e poi acquistare i prodotti di loro interesse avendo, così, la possibilità di testarli prima.

Eliana Salvi

Laureata alla Bocconi con una carriera nel mondo della finanza ha creato Pinktrotters,una community global di lifestyle in rosa. Le iscritte possono scambiarsi preziosi consigli , condividere esperienze, sogni e, perché no, aspettative ed idee per il futuro.

Luisa Chiddo

Trentenne laureata in Giurisprudenza con una grande passione per il mondo del food e del  wine in particolare. Ha fondato, a tal proposito, 3wine, un e-commerce di vini che varia, mese dopo mese, la propria offerta.

Nicoletta Donadio

Graphic designer e Social Media Manager e fondatrice di Fanchimp, un tool di social media management studiato per aiutare le piccole aziende a migliorare la propria presenza on-line scegliendo e programmando contenuti adatti alla propria audience.

Mary Polomba

Napoletana con una formazione umanistica ed una carriera come graphic designer e account manager, ha fondato Maison Academia, fashion brand.

Lisa e Sara Gucciarelli

Lisa e Sara sono le giovani fondatrici di Buru Buru, piattaforma e-commerce dedicata al mondo dell’artigianato contemporaneo. La start-up è nata per dare risalto ai macero indipendenti, alle piccole creazioni di artigianato e agli oggetti provenienti dal mondo del fashion e del design.

Arianna Bassoli

Arianna è la fondatrice di Frestyl, una piattaforma dedicata alla musica ed ideata per permettere agli utenti di seguire e promuovere i propri eventi musicali. Attualmente è più orientata sul mercato tedesco: permette infatti agli utenti di individuare i migliori eventi organizzati a Berlino.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi essere “BRAVA” anche tu? Iscriviti al progetto e scopri tutte le opportunità
iscriviti al progetto
Privacy Policy
Contact Form








×